Attività
news - giovedì 1 dicembre 2016

 


 

Un nuovo giorno (Fiori... e non solo)

 


 

Clicca qui per le foto di Bruno Dalla Pria

 


 

Dove eravamo rimasti?

 

Vorremmo ribadire che la nostra attività segue un percorso preciso: “Il corso audiovisivi Video anch’io” , a ogni realizzazione di un breve corso formativo sulle tecniche video, riservato ai soci , gratuito (il costo della tessera è di 15€ e ha la durata dell’intero anno sociale, comprende la partecipazione a tutte le attività dell’Associazione ) è seguito dalla realizzazione di un video di pura fantasia o documentaristico a scelta dei corsisti, che dovranno dare il loro contributo, chi facendo le riprese video, chi fotografiche, chi facendo la sceneggiatura, chi le luci etc. Un impegno comunque volontario per condividere quanto appreso. Sempre ben accette idee e proposte. L’impegno del Laboratorio Audiovisivi Friulano è comunque quello di coinvolgere gli abitanti dei comuni limitrofi e Premariacco in primis, questo per offrire una partecipazione piacevole e trascinante di molti. Tutto questo rientra nello spirito della nostra Associazione e quanti ci conoscono sanno apprezzarlo da sempre In questo periodo comunque ci siamo incontrati il secondo e il quarto giovedì di ogni mese ad Orsaria, alla Casa delle Associazioni per portare avanti il nostro programma. Abbiamo raccolto il materiale realizzato dai soci riguardante l’iniziativa “Fiori e non solo” e abbiamo realizzato un video. Ora sarà nostra premura mostrarlo alla cittadinanza di Premariacco in una serata che andremo a stabilire al più presto. Farà parte di una breve rassegna di video realizzati dal Laboratorio. Prestissimo invece vedremo il video “Cartolina dal Fronte” all’interno dell’iniziativa sulla “Prima guerra mondiale” promossa dal Comune di Premariacco e agli alpini di Premariacco.  Un saluto Giancarlo Zannier


 

 Il Trailer di "Lasciate un messaggio"

regia Marco Fabbro

cliccare qui per visitare la pagina

 


 

 Anteprima video "L'Immagine dentro"

foto di Danilo Tiussi e Dalla Pria Bruno

 

 

 

 


 

 

A Day at - regia di Riccardo Calderini,

Matteo Cicuttini Ruffo, Marco Fabbro

Scuola ed Expo con i ragazzi della scuola Media di Premariacco


 

Cartolina dal Fronte

 

Serata della prima foto di Danilo Tiussi

 regia di Andrea Camerotto

"Cartolina dal Fronte" foto di Monica Del Negro


 Atelier Zorzi foto di Pellizon, Tiussi e  Dalla Pria 

 

 

 

 

 maggiori informazioni ...

Video Anch'io 2014 - venerdì 29 gennaio 2016
Links
Quelli che...

 

   Quelli che.... 

 
  

  

Il legame fra il film e l’esperienza esistenziale del suo autore 

  

"Credo alla mutazione del genere umano e alle continue trasformazioni e ricerche, soprattutto a quelle più ardite del cinema".

"Il cinema vivrà una grande trasformazione, che lo aiuterà a scavare di nuovo dentro gli uomini, a guardare nella società proprio per la paura che a volte genera la tecnica, e penso anche alla genetica, a molti rami della scienza. Andiamo verso anni di grandissimo interesse scientifico, emotivo e culturale e il cinema saprà farne tesoro se analizzerà lo smarrimento degli uomini, degli artisti, degli scenziati. La tecnica dona all'uomo infinite possibilità". "Io lavoro con i miei sogni o incubi..." "Niente è vero. Tutto è permesso"David Cronenberg

****

"Avrei voluto veder accadere cose nella mia vita. Sapevo che niente era come sembrava, ma non riuscivo a trovarne una prova", "Il mio film è composto della materia di cui sono fatti gli incubi. Io ho paura di molte cose, ma soprattutto delle bocche e dei denti degli uomini...".è David Lynch

****

"Oggi sono per un cinema e per un pubblico che non abbiano paura delle emozioni, e lo spettatore che cerco è quello capace di abbandonarsi al lavoro inconscio svolto dal film, e di parteciparvi".Bernardo Bertolucci

****

"Quello che voglio mostrare è che i problemi non sono mai pratici o politici. I veri problemi sono sempre dentro di noi".Krzysztof Kieslowski

****

"Io voglio mostrare a cosa può assomigliare un albero quando lo si vede per la prima volta nella vita"Werner Herzog

****

"Comunque, nei miei film non vi è nulla che sia dovuto al caso, anche se non esiste una sceneggiatura scritta".Abbas Kiarostami

****

 "A me gli attori professionisti fanno l'effetto delle marionette. Lei tira i fili e si muovono, lascia i fili e cadono inerti sul palcoscenico. …”"Nella realtà le cose hanno un senso, sullo schermo un'altro: o la gente è finta o tutto quanto si presenta non è altro che una imitazione. Quindi non credo al documentario""La felicità non si trova, ma la speranza di trovarla nutre l'umanità". Otar Iosseliani

 

 I DIRETTORI DELLA FOTOGRAFIA 

               Vsevolod I. Pudovkin "Un attore non illuminato non esiste nella macchina da presa".

 

 

 

"Io credo che ognuno di noi dia una parte della propria vita quando tenta di scrivere con la luce la storia di un film; proprio come fa l'autore musicale con le note, lo sceneggiatore con le parole, così facciamo noi scrivendo con la luce"
(Vittorio Storaro)
 

 

HANNO DETTO 

 

Il cinema è strumento di poesia con tutto ciò che questa parola può contenere di significato liberatorio, di sovvertimento della realtà, di soglia attraverso cui si accede al mondo meraviglioso del subconscio."  ( Buñuel)

°°°°° 

"Esistono certe aree del sensibile e della realtà, o della irrealtà, o della sensibilità più intima, comunque la vogliate chiamare- che sono peculiarmente inaccessibili alla parola. La musica ha accesso a queste aree. E così la pittura. Sono la forma di espressione non-verbali che ci riescono" (Stanley Kubrick) 

 

 

 Mi chiamano l’Imperatore, ma non ho mai chiesto a nessuno di uccidersi per un mio film! Mi considero piuttosto uno schiavo, lo schiavo del cinema. Certo nel mio mestiere sono esigente, ma quale buon artigiano non lo è? 

°°°°°

 

...penso che un bel film deve avere questa  qualità misteriosa  che è la bellezza cinematografica, un misto di perfezione e di emozione profonda... (Akira Kurosawa)

°°°°°


 

 Il cinema è l'unica forma d'arte che - proprio perché operante all'interno del concetto e dimensione di tempo - è in grado di riprodurre l'effettiva consistenza del tempo - l'essenza della realtà - fissandolo e conservandolo per sempre. (Andrej Tarkovskij)

 

 Penso, e credo di averlo sempre pensato, che la pellicola cinematografica sia capace di registrare le emozioni delle persone che partecipano alla realizzazione del film.

°°°°°

Penso che l’immagine, come linguaggio del cinema, sia formata dal conflitto e dall’armonia di due elementi fondamentali della nostra vita: l’ombra e la luce. (Vittorio Storaro)

 

°°°°°


 

“Il cinema è un’arte che non ha nulla a che fare con le altre arti.    Ma è imparentato geneticamente con   la pittura, perché l’uno e l’altra non possono esistere senza la luce. L’immagine è luce. Il cuore di ogni cosa, sia per il cinema che per la pittura, è la luce. Nel cinema la luce viene prima del soggetto, della storia, dei personaggi, è la luce che esprime quello che un cineasta vuole dire. Nella pittura la luce viene prima del tema, della tavolozza, dei colori, è la luce che esprime quello che un pittore vuole rappresentare. Qualche critico ha detto che io sono un regista “pittorico”, ma non poteva farmi un elogio più grande …”.

(F.Fellini)

°°°°°


 

Dire regia è automaticamente dire, ancora e di nuovo, montaggio. Quando gli effetti di montaggio superano per efficacia gli effetti di regia, la bellezza della regia stessa ne risulterà raddoppiata

(Jean-Luc Godard)

°°°°°

Cartolina dal fronte

 

°°°°°

Il regista cinematografico fa procedere l'azione solo con la macchina da presa, sia che l'azione si svolga in una prateria o sia confinata in una cabina telefonica.
Il regista deve sempre cercare nuovi modi di esprimere le sue idee. Soprattutto deve cercare di farlo il più brevemente possibile, cioè con il minor numero di immagini. (Encyclopaedia Britannica)

(Alfred  Hitchcock)

°°°°°

"Mi piace entrare in un nuovo mondo quando si spengono le luci in sala. Ogni qualvolta che inizio un film è come se entrassi in un universo ignoto.E vorrei che anche il pubblico provasse la stessa cosa. Non deve aver paura di fare uso dell'intuito e di vivere un'esperienza sconosciuta. Ognuno di noi ha il dono del linguaggio, ma il cinema va al di là delle parole. Lasciarsi andare al cinema è come lasciarsi andare alla musica".(David Lynch) 

  

( Lo scultore Zorzi nel suo Atelier)

“Recitare no n è molto diverso da una malattia mentale: un attore non fa altro che ripartire la popria persona  con altre. E’ una specie di schizofrenia.”

(Vittorio Gassman )
                                                            
 "La mia avidità di guardare è tale che i miei occhi finiranno per consumarsi e quest'usura delle pupille sarà la malattia che mi porterà a morire. Una notte guarderò così fissamente nel buio che ci finirò dentro

(Michelangelo Antonioni) 

segue....... 

      

Login   |   Registrazione
 
Contatti

 

 mail gif 2.gif

 

 

 

 

 

 

Copyright (c) 2000-2006   |  DotNetNuke  |  Condizioni d'Uso  |  Dichiarazione per la Privacy martedì 6 dicembre 2016